COMMERCIO: CAUDO-LEONCINI (MUNICIPIO III), PAROLE DELL’ASSESSORE CAFAROTTI SORPRENDENTI, TRADISCONO DILETTANTISMO ED INCAPACITÀ

COMMERCIO: CAUDO-LEONCINI (MUNICIPIO III), PAROLE DELL’ASSESSORE CAFAROTTI SORPRENDENTI, TRADISCONO DILETTANTISMO ED INCAPACITÀ

“Le esternazioni con cui l’Assessore capitolino al commercio Cafarotti liquida le possibili conseguenze in caso di mancata firma da parte dei mercati rionali della nuova convenzione AGS, dicendosi incuriosito da come gli uffici municipali,sui quali ricadrà il peso amministrativo della gestione dei mercati, potranno reagire, sono a dir poco sorprendenti. Più che curiosità, al posto dell’assessore, nutriamo una giusta preoccupazione alimentata da parole che tradiscono per l’ennesima volta dilettantismo e superficialità, il tratto distintivo che continua a caratterizzare la giunta Raggi al governo della Capitale, dalla gestione dei rifiuti, alla manutenzione delle strade fino alla gestione della nuova convenzione AGS dei mercati rionali” lo dichiarano in una nota Giovanni Caudo, Presidente del III Municipio di Roma e Francesca Leoncini, Assessore al Commercio e alle Attività Produttive “Evidentemente questa è l’unica reazione che ci si possa aspettare da chi arriva impreparato ad affrontare una simile evenienza, non avendo predisposto risorse adeguate per i Municipi, sia in termini di fondi stanziati nel Bilancio che di personale. Siamo purtroppo abituati alla superficialità e negligenza degli amministratori della giunta Raggi, ma crediamo che per la città di Roma e i suoi cittadini la situazione sia ormai intollerabile”.