MUNICIPIO III, GRUPPO PD: “M5S AFFONDA SU DELIBERA BAVAGLIO”

MUNICIPIO III, GRUPPO PD: “M5S AFFONDA SU DELIBERA BAVAGLIO”
“Tanta è la vergogna che provano i 5S di Montesacro per la ‘delibera bavaglio’ che la Giunta Raggi ha proposto, che la maggioranza eletta a sostegno della presidente Capoccioni è andata in frantumi per la seconda volta in pochi giorni. Dopo il folle braccio di ferro intentato, e perso, contro l’associazionismo sportivo, la Capoccioni oggi perde altri consiglieri sul nuovo regolamento capitolino per il diritto e di accesso ai documenti. Un nuovo sussulto contro la più assurda delle restrizioni che un’amministazione può proporre oggi, rendere più difficile e limitare il diritto di accesso ad atti che per definizione sono pubblici. Ancora più assurdo che una parte del Movimento si sia mobilitato in una difesa d’ufficio dell’indifendibile. Fortunatamente oggi il Consiglio del Municipio III ha bocciato la proposta di questo Nuovo regolamento, speriamo che qualcuno in Campidoglio ne prenda atto”.

Lo dichiarano in una nota i consiglieri del PD del Municipio III Paolo Marchionne, Yuri Bugli, Francesca Leoncini e Federica Rampini.

Annunci

MUNICIPIO III, GRUPPO PD: “LA MAGGIORANZA 5S NON C’È PIÙ”

MUNICIPIO III, GRUPPO PD: “LA MAGGIORANZA 5S NON C’È PIÙ”
‘La votazione sulla proposta delle opposizioni sul bando dei centri sportivi municipali, sancisce la fine della maggioranza della presidente Capiccioni. Dopo l’uscita dal Movimento della presidente della Commissione Scuola, oggi anche tre consiglieri hanno ritenuto doveroso prendere le dovute distanze dalle scelte scellerate di questa amministrazione a danno dei cittadini e dello sport pubblico”.

Lo dichiarano in una nota i consiglieri del PD Yuri Bugli, Francesca Leoncini e Federica Rampini.
“Oggi una maggioranza variegata ha raccolto il disappunto di oltre duecento sportivi che hanno pacificamente occupato l’aula, preoccupati dal futuro delle palestre scolastiche e dello sport pubblico nel Municipio. Una importante novità che speriamo possa continuare per correggere i tanti disastri che la Giunta Capoccioni sta creando”. È quanto dichiara il capogruppo PD Paolo Marchionne.

 MUNICIPIO III, OPPOSIZIONE: “CHIESTA PIU’ TRASPARENZA A GIUNTA CAPOCCIONI”

“Maggiore trasparenza e condivisione sulle scelte per il territorio. E’ quello che si chiede alla Giunta Capoccioni nel documento approvato ieri a maggioranza (12 voti favorevoli, 7 contrari, 4 astenuti) dal Consiglio Municipale, che impegna la Giunta a una maggiore condivisione e trasparenza sugli atti che d’ora in poi adotterà” è quanto rendono noto i capigruppo delle forze di opposizione del Municipio Roma III Paolo Marchionne (PD), Cristiano Bonelli (Lista Marchini) e Vincenzo Di Giamberardino (FdI).

“In particolare la mozione redatta dalla consigliera Federica Rampini – continuano i capigruppo – impegna la Presidente del Municipio Roberta Capoccioni a portare preventivamente in Consiglio gli atti prima che questi siano adottati dalla Giunta. Il documento approvato si è reso necessario dopo che per cinque mesi troppo spesso gli stessi consiglieri di maggioranza risultavano essere all’oscuro di quanto deliberato in Giunta, soprattutto su atti che sono di competenza del Consiglio anziché della Giunta, come accaduto, ad esempio, per il bando dei mercatini di Natale, gli orti urbani, il dimensionamento scolastico.

Abbiamo preteso maggiore trasparenza da parte della Giunta su interventi di manutenzione, come su azioni di programmazione della vita del Municipio, dato che fino ad oggi sono state prese senza condividerle minimamente con il Consiglio, addirittura nemmeno con gli stessi consiglieri di maggioranza, talvolta volendoli scavalcare quando le commissioni erano già al lavoro sulle stesse tematiche. C’è infatti da sottolineare come il documento di impegno per la Giunta, a cui d’ora in avanti si chiede di cambiare radicalmente registro, sia stato approvato ieri dall’aula consiliare grazie al sostegno di alcuni consiglieri del Movimento 5 Stelle. Se la partecipazione è stata uno valido slogan per la campagna elettorale della Presidente Capoccioni, da oggi in poi dovrà diventare una prassi concreta attraverso il Consiglio e le commissioni consiliari”. 

GRUPPO PD, MUNICIPIO III: PRESIDENTE CAPOCCIONI CHIEDA SCUSA PER OFFESE AI CONSIGLIERI PD

Comunicato stampa Roma 28/10/2016GRUPPO PD, MUNICIPIO III: PRESIDENTE CAPOCCIONI CHIEDA SCUSA PER OFFESE AI CONSIGLIERI PD 

“Ieri durante la seduta del Consiglio municipale che ha visto la maggioranza del M5S turarsi il naso di fronte ad un evidente conflitto di interessi e ricompattarsi per respingere la mozione di sfiducia contro l’assessore ai Servizi Sociali Giuseppe Sartiano, la Presidente del III Municipio Roberta Capoccioni è intervenuta offendendo gravemente i Consiglieri del Partito Democratico” lo dichiarano in una nota i Consiglieri del Partito Democratico Yuri Bugli, Paolo Marchionne, Francesca Leoncini e Federica Rampini “Durante una seduta che ha visto crescere il nervosismo della maggioranza pentastellata, restìa nonostante le prescrizioni regolamentarie a votare a scrutinio segreto, probabilmente per evitare defezioni imbarazzanti al proprio interno, la Presidente Capoccioni è intervenuta rivolgendosi ai Consiglieri del Partito Democratico, unici tra le forze di opposizione presenti ad incalzare la maggioranza e l’assessore sui temi caldi della trasparenza e della legalità, per definirli degli “analfabeti funzionali” e attaccandoli con chiari intenti intimidatori su non meglio definiti legami con le inchieste di Mafia Capitale. Riteniamo l’intervento della Presidente Capoccioni un atto gravissimo di offesa e di oltraggio non solo ai Consiglieri del Partito Democratico, ma a tutto il Consiglio Municipale, perpetrato da chi dovrebbe rappresentare l’istituzione municipale al livello più alto, di fronte ai cittadini. Le offese della Presidente mettono in luce il momento di difficoltà della giunta pentastellata, che ha preso in giro i residenti di Villa Spada sulla chiusura del TMB Salario, ha creato enormi disagi alle famiglie con l’assurda gestione del bando sugli AEC ed è del tutto incapace di affrontare le grandi questioni del territorio, limitandosi a postare sui social network fotografie di qualche spazzino al lavoro. Si offende quando non si hanno argomenti a proprio favore e si cerca così di distrarre i cittadini dal vero problema: la profonda inadeguatezza della compagine pentastellata. Visto che in Aula non abbiamo avuto risposta, pretendiamo dalla Presidente del III Municipio Roberta Capoccioni scuse pubbliche per le gravissime affermazioni rese nei confronti dei Consiglieri del Partito Democratico. 

MERCOLEDÌ 25/11 ORE 18 A PIAZZA MONTEBALDO 8 : “OLTRE LE SCARPE ROSSE” 

Mercoledì 25 novembre, in occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, nella sezione PD di Piazza Montebaldo 8, parteciperò all’iniziativa “Oltre le scarpe rosse” con le consigliere municipali Anna Punzo, Marzia Maccaroni, Elena De Sanctis, l’assessore Federica Rampini, la senatrice Annamaria Parente e Daniela Tiburzi. L’iniziativa è stata organizzata dal circolo PD III Municipio. 

  

COMMEMORAZIONE DI PAOLO SEGANTI AL PARCO DELLE VALLI

Ieri mattina al Parco delle Valli, ingresso via Val d’Ala, alle 9.30 si è tenuta la cerimonia commemorativa in ricordo di Paolo Seganti, a nove anni dal suo assassinio, avvenuto in circostanze mai chiarite, ma probabilmente maturate nell’ambiente dell’omofobia, la sera dell’11 luglio del 2005.
Presenti il papà di Paolo, Giuseppe Seganti, il Presidente del III Municipio Paolo Marchionne, gli Assessori Federica Rampini e Vittorio Pietrosante, la Presidente della Commissione Ambiente e Urbanistica Francesca Leoncini e diversi consiglieri della maggioranza di centrosinistra oltre a tanti cittadini.
Il Presidente del III Municipio, nelle sue parole in ricordo di Paolo Seganti, ha sottolineato l’impegno e la cura del ragazzo per il Parco delle Valli, un contributo prezioso per la costituzione del parco così come è adesso.
La Consigliera Francesca Leoncini, che ha riunito sul luogo la seduta odierna della Commissione Ambiente, ha ribadito la volontà di non disperdere il valore dell’impegno civile per la cura del verde del Parco delle Valli trasmesso da Paolo Seganti e dal suo sacrificio e di voler promuovere in futuro eventi sociali di educazione ambientale in suo nome in collaborazione con le scuole.

20140712-193841-70721369.jpg

20140712-193841-70721619.jpg