DOMENICA 9 MAGGIO ALLE 18: RIPARTIRE DAL COMMERCIO.

In evidenza

Oggi alle ore 18 dalla pagina di https://www.facebook.com/Italiavivamunicipio3roma/Vi aspettiamo per l’iniziativa sul commercio “Il miglior sostegno è la riapertura “

ITALIA VIVA MUNICIPIO III: APPROVATO ATTO PER STOP O RIDUZIONE CANONI IN LOCALI COMMERCIALI ATER E COMUNALI

In evidenza

Municipio Roma III: Iv, ok ad atto stop o riduzione canoni in locali commerciali Ater o comunali NOVA0054 3 POL 1 NOV
Municipio Roma III: Iv, ok ad atto stop o riduzione canoni in locali commerciali Ater o comunali
Roma, 19 apr – (Nova) – “Il Consiglio del III Municipio ha
approvato all’unanimita’ una proposta di ordine del giorno,
presentato da Italia Viva, per chiedere agli enti
proprietari (Ater e Comune di Roma) di locali ad uso
commerciale presenti sul territorio municipale di ridurre o
sospendere i canoni di affitto per venire incontro alle
difficolta’ economiche dei gestori causate dalla crisi e
dalle restrizioni per limitare il contagio da Covid 19″. Lo
dichiarano in una nota Francesca Leoncini, assessore al
Commercio del Municipio Roma III Montesacro, Mario Novelli,
capogruppo di Italia Viva in Consiglio e i coordinatori di
Italia Viva in III Municipio Anna Punzo e Fabio Cerritelli
“Le misure adottate dal governo Draghi per sostenere le
attivita’ economiche e uscire dalla crisi e dall’emergenza
sanitaria vanno nella giusta direzione, ma siamo convinti
che a Roma si possa dare in questo modo un sostegno
ulteriore alle aziende in difficolta’. Grazie a tutti i
consiglieri che con il loro voto hanno sostenuto il nostro
atto: nei prossimi giorni, attraverso i nostri
rappresentanti istituzionali a tutti i livelli, verra’
avviato un percorso di interlocuzione con i suddetti enti
per verificare la concreta attuazione di di questa
richiesta”, concludono gli esponenti di Italia viva. (Com)
NNNN

ATTIVITÀ COMMERCIALI: CONSENTIRE LA RIAPERTURA IL PRIMA POSSIBILE IN CASO DI CONDIZIONI ADEGUATE

In evidenza

Se le condizioni generali dell’emergenza sanitaria lo permetteranno e se i contagi si abbasseranno, penso che sia giusto consentire alle attività commerciali di poter riaprire il prima possibile, nel pieno rispetto delle norme di sicurezza.
Ne ho parlato con la giornalista Oriana Mariotti di “in 20 righe https://www.in20righe.it/2021/03/22/scuole-e-negozi-riapertura-prima-di-pasqua-un-vero-rebus/?amp=1

MERCOLEDÌ 10 MARZO ORE 18: “INFRASTRUTTURE, IMPRESA E RIGENERAZIONE URBANA DELL’ASSE INDUSTRIALE E COMMERCIALE DI VIA TIBURTINA “

In evidenza

Mercoledì 10 marzo come Italia Viva alle ore18 parleremo di “Infrastrutture, impresa e rigenerazione urbana dell’asse industriale e commerciale di via Tiburtina” con Marietta Tidei, presidente commissione attività produttive della Regione Lazio, i rappresentanti della CNA di Roma,gli esponenti della segreteria romana di Italia Viva e i coordinatori di Italia Viva del IV Municipio. Diretta fb sulle pagine di Italia Viva Romahttps://m.facebook.com/ItaliaVivaRoma/

ITALIA VIVA INCONTRA I VERTICI DI CNA ROMA

In evidenza

Lunedì ho incontrato i vertici della CNA di Roma, una delle principali associazioni di categoria per le imprese e il commercio, in qualità di responsabile di Italia Viva per le attività produttive, il commercio, l’impresa e il turismo a Roma.

Ci siamo confrontati sulla difficilissima crisi che stanno attraversando le imprese e le attività commerciali a Roma a causa della pandemia e sugli strumenti da mettere in campo per la ripartenza, come, ad esempio, i fondi in arrivo con il “Recovery Plan”, soprattutto sul turismo.

Abbiamo parlato della necessità di rendere più efficienti i servizi della città, a cominciare dalla raccolta e gestione dei rifiuti per migliorarne il decoro e quindi l’immagine, indispensabile per attirare investimenti.

Inoltre, abbiamo condiviso l’idea che riforme come quella del decentramento amministrativo, per rafforzare il ruolo dei Municipi e l’amministrazione cittadina, non possono rimanere sostanzialmente sulla carta, ma devono essere compiutamente realizzate.

Sfide e obiettivi che, in vista delle imminenti elezioni amministrative a Roma, potranno essere realizzati solo da una politica rinnovata che si metta al servizio della città e dei suoi abitanti.

Grazie a Stefano Di Niola, segretario di CNA Roma, a Luca Barrera, responsabile del coordinamento e a Francesco Lopez, Presidente di CNA Industria, per la disponibilità e il confronto ricco di idee e spunti di riflessione.

CASINI-LEONCINI: SUBITO MISURE URGENTI A SOSTEGNO DELLE ATTIVITÀ COMMERCIALI PER LA RIAPERTURA

VENERDÌ 15 MAGGIO 2020 16.29.53

Roma: Casini-Leoncini (Iv), misure urgenti sostegno attivita’ commerciali per riapertura

NOVA0877 3 POL 1 NOV Roma: Casini-Leoncini (Iv), misure urgenti sostegno attivita’ commerciali per riapertura Roma, 15 mag – (Nova) – L’emergenza Coronavirus ed il prolungato periodo di lockdown “ha compromesso forse irrimediabilmente la vitalita’ delle numerose attivita’ commerciali sul territorio di Roma, accrescendo i timori e l’angoscia degli esercenti nei confronti di un futuro sempre piu’ incerto”. Lo dichiarano in una nota congiunta i due esponenti di Italia viva e assessori al Commercio e Attivita’ produttive del II e III Municipio, Valerio Casini e Francesca Leoncini. “In attesa di chiarimenti sui protocolli di sicurezza e di una disciplina sugli orari finalmente libera e rispettosa delle reali esigenze degli esercizi commerciali – spiegano – riteniamo che sia quanto mai urgente ed improcrastinabile adottare misure concrete a sostegno delle attivita’ commerciali della Capitale, come abbiamo sostenuto oggi durante la riunione della commissione capitolina Commercio presieduta dal consigliere Andrea Coia in cui si e’ discussa la proposta di deliberazione di modifica del Regolamento di concessione Osp della maggioranza e delle opposizioni”.
In queste settimane, spiegano ancora i due esponenti di Italia viva e assessori al Commercio e Attivita’ produttive del II e III Municipio, Valerio Casini e Francesca Leoncini, “abbiamo incontrato le associazioni di commercianti e di categoria ed accolto le loro sollecitazioni per provvedimenti urgenti a sostegno delle loro attivita’, come l’ampliamento dell’occupazione di suolo pubblico e l’abbattimento delle procedure per il rilascio delle nuove concessioni. Si tratta di misure imprescindibili per la sopravvivenza stessa di questi esercizi, in particolar modo per le attivita’ di somministrazione che, soprattutto nel centro storico, rischiano di soffrire una crisi ancora piu’ drammatica per l’assenza del turismo. Per questo ci auguriamo che la Commissione capitolina commercio, la cui riunione di oggi con la proposta presentata arriva gia’ in ritardo rispetto ai drammatici problemi da affrontare, non perda ulteriore tempo e imprima un’accelerazione al processo di approvazione di provvedimenti quantomai urgenti per l’economia ed il lavoro della Capitale”. (Com) NNNN

CASINI-LEONCINI (IV): DAL CAMPIDOGLIO SUBITO MISURE A SOSTEGNO DI TUTTE LE ATTIVITÀ COMMERCIALI

GIOVEDÌ 26 MARZO 2020 19.22.18

Coronavirus: Casini-Leoncini (Iv), da Campidoglio subito misure a sostegno tutte attivita’ commerciali

NOVA0318 3 POL 1 NOV Coronavirus: Casini-Leoncini (Iv), da Campidoglio subito misure a sostegno tutte attivita’ commerciali Roma, 26 mar – (Nova) –

In una nota congiunta i due assessori al Commercio e alle Attivita’ produttive dei Municipi Roma II e III ed esponenti di Italia Viva Valerio Casini e Francesca Leoncini, dichiarano: “Apprendiamo dalla sindaca di Roma che il Campidoglio sta studiando come eliminare il canone Cosap per sostenere le attivita’ commerciali della citta’ di Roma in questa difficile fase a causa delle misure di contenimento dal contagio da Covid-19”. “Possiamo dire che finalmente – aggiungono – e’ stata accolta la proposta fatta dal II e dal III Municipio di Roma alla sindaca per sostenere tutte le attivita’ commerciali, in seguito all’emanazione del Dpcm dell’8 marzo, sospendendo il pagamento del canone Cosap per chi e’ titolare di concessioni. E’ passato fin troppo tempo da quando sono state adottate le prime misure restrittive e le imprese dei nostri territori cosi’ come quelle della Capitale rischiano di rimanere chiuse e l’emergenza potrebbe inevitabilmente protrarsi per mesi. Riteniamo che le imprese non debbano scontare ulteriormente l’inerzia della sindaca e che sia compito di Municipi e amministrazione capitolina sostenere le aziende consentendo loro, cessata l’emergenza, di riaprire e ripartire con tutte le agevolazioni possibili”. (Com) NNNN