MUNICIPIO III: LEONCINI (PD), M5S BOCCIA DELIBERE CAPITOLINE

Comunicato stampa Roma 3/12/2016 MUNICIPIO III: LEONCINI (PD), M5S BOCCIA DELIBERE CAPITOLINE

 

“La maggioranza del M5S che governa il III Municipio di Roma nella seduta del Consiglio di giovedì u.s. ha bocciato due proposte di delibera presentate dalla Giunta capitolina in materia di Commercio e decentramento amministrativo. Sulla prima delibera è stato persino presentato e approvato un ordine del giorno incidentale dalla stessa maggioranza, mentre non sono stati approvati gli emendamenti presentati dal Partito Democratico che avevano l’obiettivo di rendere migliore la proposta di delibera in oggetto. Ancora una volta dietro il comportamento apparentemente incomprensibile della maggioranza pentastellata che, bocciando gli atti della giunta guidata dalla Sindaca Raggi, sembra che stia all’opposizione della stessa maggioranza del M5S che governa il Campidoglio, si nasconde in realtà una fin troppo evidente lotta tra correnti antagoniste all’interno dello stesso Movimento” lo dichiara in una nota la Consigliera del Partito Democratico del III Municipio Francesca Leoncini.  

“Così, pochi giorni dopo aver disertato platealmente la votazione del Bilancio di Roma Capitale, la Presidente del III Municipio, Roberta Capoccioni, legata alla corrente della deputata del M5S Roberta Lombardi, avversa alla Raggi, non si presenta in Aula e lascia che la sua maggioranza bocci le delibere capitoline. Un ennesimo segnale di ostilità politica verso la Sindaca che ormai non si ferma neppure di fronte alle responsabilità istituzionali ed alle necessità del territorio e dei cittadini, purtroppo irrilevanti per la maggioranza del M5S divorata dalle sue lotte intestine”.  

 

 

Annunci

RIFIUTI, LEONCINI-CORBUCCI: “SU TMB SALARIO LOTTA RAGGI-LOMBARDI”

RIFIUTI, LEONCINI-CORBUCCI: “SU TMB SALARIO LOTTA RAGGI-LOMBARDI”
“Il Consiglio del III Municipio nella seduta di ieri ha respinto la proposta di ordine del giorno, a firma dei Consiglieri pentastellati Francesca Burri e Massimo Moretti, con cui si chiedeva alla Sindaca Virginia Raggi di aumentare i turni di lavoro all’interno dell’impianto TMB di via Salaria, poiché in questo modo, secondo i presentatori, si sarebbero eliminati i miasmi che da anni tormentano i residenti dei quartieri limitrofi. Una follia, che grazie al voto del Partito Democratico e delle altre opposizioni, è stata respinta, evitando così che tutti gli atti approvati in questi anni dal municipio per chiedere la chiusura dell’impianto, fossero cancellati con un colpo di spugna dalla nuova amministrazione, che su questo tema ha sposato la linea dell’assessore all’ambiente Paola Muraro” lo dichiarano in una nota Francesca Leoncini, vicepresidente della commissione ambiente del III municipio e Riccardo Corbucci, coordinatore del Forum Legalità del Pd di Roma. “Su questo atto, come sul successivo di critica alla Bolkestein, la maggioranza pentestellata ha registrato divisioni e defezioni al proprio interno, dovute al posizionamento politico della presidente del III municipio Roberta Capoccioni, vicina alla deputata Roberta Lombardi” spiegano Leoncini e Corbucci. “Il problema è che le divisioni politiche fra la Raggi e la Lombardi, che sul municipio sono rappresentate dalla Burri e dalla Capoccioni, le stanno pagando i cittadini, che da cinque anni aspettano la chiusura di una struttura che rovina la vita a migliaia di persone. Dopo aver promesso ai cittadini che li avrebbe sostenuti, ieri la presidente Capoccioni non si è presentata in aula e a questo punto è lecito chiedersi se la mini sindaco del III Municupio sarà in grado di tenere fede agli impegni presi con i cittadini, sfidando il Campidoglio, come fatto anche in passato dai suoi predecessori, oppure si defilerà dalla battaglia” concludono gli esponenti Dem. “In ogni caso il Partito Democratico continuerà, come sempre fatto, a sostenere la giusta battaglia dei cittadini per arrivare alla chiusura dell’impianto, come hanno dimostrato i consiglieri della Regione Lazio, che proprio la scorsa settimana hanno approvato un ordine del giorno per chiedere al Campidoglio la conferma della volontà di arrivare alla chiusura del Tmb Salario”.

LEONCINI (PD): M5S IN III MUNICIPIO ABUSA DELLE ISTITUZIONI 

Comunicato stampa Roma 26/09/2016

LEONCINI (PD) : M5S IN III MUNICIPIO ABUSA DELLE ISTITUZIONI 

“L’utilizzo della Sala Consiliare del III Municipio per un’iniziativa di partito a sostegno del NO al referendum costituzionale con esponenti del M5S tra cui la deputata pentastellata di zona Roberta Lombardi è solo l’ultimo degli abusi perpetrati dai grillini ai danni delle istituzioni locali” lo dichiara in una nota Francesca Leoncini, consigliera PD ed ex Presidente del Consiglio in III Municipio “Dopo aver assistito alla pubblicazione delle Convocazioni delle Commissioni Consiliari sulle pagine del social network Facebook con il logo del M5S, assistiamo ad una sfacciata violazione della Sala Consiglio usata come palcoscenico di partito, a poche ore dalle kermesse grillina di Palermo, dove ha sfilato anche la sindaca di Roma Virginia Raggi. Un’iniziativa di partito in cui non manca di apparire neppure la Presidente del III Municipio, Roberta Capoccioni, evidentemente più sensibile all’esigenza di compiacere la capo corrente Lombardi che al suo ruolo istituzionale. Ci chiediamo cosa pensi di questo incredibile abuso non solo la sindaca di Roma Virginia Raggi, ma anche il Presidente dell’Assemblea capitolina De Vito, anch’egli consigliere capitolino di zona e sodale di corrente dell’on. Lombardi, che in questo frangente ha evidentemente tralasciato di far pervenire alla Presidente Capoccioni preziosi consigli istituzionali, anche se non gli sarebbero mancati canali diretti”.